Antiriciclaggio: i principi del Gruppo Wolfsberg (parte prima)

 Il Gruppo Wolfsberg è costituito da circa 20 importanti istituti finanziari internazionali ed ha redatto una serie di principi e linee guida in ambito antiriciclaggio finanziario. Le attività sono iniziate nel 2000 con una riunione presso Château Wolfsberg, nel nord est della Svizzera, in collaborazione con Transparency International e l’ausilio del professor Mark Pieth dell’Università di Basilea; da tale riunione sono scaturiti i "Wolfsberg Anti-Money Laundering Principles for Private Banking" pubblicati nell’ottobre 2000 ed aggiornati nel maggio 2002. Successivamente il gruppo ha pubblicato lo "Statement on the Financing of Terrorism" (gennaio 2002), i "Wolfsberg Anti-Money Laundering Principles for Correspondent Banking" nel novembre 2002 ed i "Wolfsberg Statement on Monitoring Screening and Searching" nel settembre 2003. Dal 2004, il Wolfsberg Group ha lavorato sullo sviluppo di un "due diligence model" per le istituzioni finanziarie in cooperazione con il Banker's Almanac. Durante il 2005 ed il 2006 il gruppo ha lavorato a quattro nuovi "papers" ciascuno dei quali dedicato ad un aspetto specifico delle attività bancarie soggetti a regolamentazione (pubblicati nel giugno 2006) in due set di linee guida:

  1. Guidance on a Risk Based Approach for Managing Money Laundering Risks
  2. AML Guidance for Mutual Funds and Other Pooled Investment Vehicles.

Ulteriori pubblicazioni del gruppo sono:

  • le FAQ on AML issues in the Context of Investment and Commercial Banking
  • le FAQ on Correspondent Banking
  • le FAQ on Beneficial Ownership, Politically Exposed Persons and Intermediaries.

Infine nel 2007 il Wolfsberg Group ha lavorato al suo "Statement against Corruption" in stretta collaborazione con Transparency International ed il Basel Institute on Governance.

Leggi la seconda parte di quest’articolo

Traduzioni in italiano

Il Gruppo ha tradotto in italiano alcune delle sue pubblicazioni. In particolare:

  • Direttive di Wolfsberg per Servizi Bancari Privati contro il Riciclaggio (pdf, 310 K, 5 pp)
  • Principi Wolfsberg anti-riciclaggio di denaro per le relazioni con banche corrispondenti (pdf, 306 K, 5 pp)
  • Dichiarazione del Gruppo Wolfsberg su azioni di controllo (screening), ricerca e sorveglianza (pdf, 259 K, 4 pp)

Di seguito gli indici dei documenti.

Direttive di Wolfsberg per Servizi Bancari Privati contro il Riciclaggio

  • Preambolo
  • 1 Accettazione clienti: linee guida generali
    • 1.1 In generale
    • 1.2 Identificazione
      • 1.2.1 Cliente
      • 1.2.2 L’avente diritto economico
      • 1.2.3 Conti retti in nome di gestori finanziari e simili intermediari
      • 1.2.4 Procure/Firmatari autorizzati
      • 1.2.5 Pratiche per clienti "occasionali" e rapporti bancari elettronici
    • 1.3 Diligenza richiesta
    • 1.4 Conti cifrati o sotto nomi di fantasia
    • 1.5 Giurisdizioni offshore
    • 1.6 Responsabilità di supervisione
  • 2 Accettazione clienti: situazioni che richiedono particolare diligenza / attenzione
    • 2.1 In generale
    • 2.2 Indicatori
    • 2.3 Approvazione da parte del senior management (alta direzione)
  • 3 Mantenimento e aggiornamento dell’archivio clienti
  • 4 Pratiche da attuare in caso di attività anomale o sospette
    • 4.1 Definizione di attività anomale o sospette
    • 4.2 Identificazione di attività sospette o anomale
    • 4.3 Follow-up di attività anomale o sospette
  • 5 Sorveglianza
    • 5.1 Programma di sorveglianza
    • 5.2 Sorveglianza continua
  • 6 Responsabilità di controllo
  • 7 Resoconti
  • 8 Istruzione, training e informazione
  • 9 Obbligo di conservare documenti
  • 10 Eccezioni e deroghe
  • 11 Organizzazione anti-riciclaggio di denaro

Principi Wolfsberg anti-riciclaggio di denaro per le relazioni con banche corrispondenti

  1. Preambolo
  2. Relazioni con banche corrispondenti
  3. Responsabilità e Supervisione
  4. Obbligo di diligenza basata sul calcolo del rischio
  5. Standard per l’obbligo di diligenza
  6. Maggiore obbligo di diligenza
  7. Banche schermo (Shell Banks)
  8. Banche Centrali e Organizzazioni Sopranazionali
  9. Filiali, Consociate e Affiliate
  10. Applicazione alla clientela
  11. Aggiornamento Archivio Clienti
  12. Sorveglianza e comunicazione di attività sospette
  13. Integrazione col programma antiriciclaggio
  14. Proposta per un Registro Internazionale

Dichiarazione del Gruppo Wolfsberg su azioni di controllo (screening), ricerca e sorveglianza

  1. Preambolo
  2. Definizioni
  3. Ruolo degli istituti finanziari
  4. Metodo basato sul calcolo del rischio
    • 4.1 Screening in tempo reale
    • 4.2 Ricerche retroattive
    • 4.3 Monitoraggo di transazioni
  5. Standard per la sorveglianza di transazioni sulla base del calcolo del rischio
  6. Conclusioni

Una guida (storica)

Una interessante ricostruzione (anche storica) del "processo Wolfsberg" è stata effettuata da Mark Pieth e Gemma Aiolfi in "The Private Sector becomes active: The Wolfsberg Process"(pdf,146 K, 9 pp). Di seguito l'indice del documento.

  1. Introduction
  2. The private sector gets active - but why now ?
  3. Developing the industry standard
  4. What is the reasoning behind this initiative?
  5. Playing ’Ping-Pong’ with regulators: establishing a ’risk based approach’
  6. Recent Developments
  7. Future Moves
    • a. Wolfsberg as a key partner in developing the new FATF recommendations
    • b. Will Wolfsberg Grow?

Cos’è il Gruppo Wolfsberg?

Il Gruppo Wolfsberg è costituito da importanti istituti finanziari internazionali che a partire dall’ottobre 2000 hanno redatto, insieme al Transparency International e Mark Pieth, una serie di linee guida anti-riciclaggio. Del gruppo fanno parte:

  1. ABN AMRO N.V.,
  2. Banco Santander Central Hispano S.A.,
  3. Bank of Tokyo-Mitsubishi Ltd.,
  4. Barclays Bank,
  5. Citigroup,
  6. Credit Suisse Group,
  7. Deutsche Bank AG,
  8. Goldman Sachs,
  9. HSBC,
  10. J.P. Morgan Chase,
  11. Société Générale,
  12. UBS AG.

Partecipano inoltre alle riunioni, pur non facendo parte del gruppo:

  • Allied Irish Banks,
  • DBS,
  • Lloyds,
  • TSB,
  • SEB
  • Standard Chartered Bank

Il Gruppo prende nome dalla località svizzera di Wolfsberg dove si è tenuta una importante riunione delle banche partecipanti alla redazione delle linee guida.

Articoli collegati

Link