Diario di scuola di Daniel Pennac

Non è un romanzo ma una dichiarazione d'amore nei confronti della scuola e dei (bravi) professori. Daniel Pennac, pluridecorato romanziere e saggista francese (premio Grinzane Cavour, Legion d'onore per le arti e la letteratura, premio Renaudot) noto soprattutto per la saga che ha come protagonista Benjamin Malaussène confessa, in questo libro, che per anni a scuola fu un somaro fino a che un professore non intravide in lui la sacra scintilla del futuro narratore e motivandolo riuscì a salvarlo dallo stato di ignorante perpetuo a cui sembrava predestinato. Le pagine migliori sono quelle in cui racconta, bambino, della paura che la scuola gli procurava. Un libro consigliato a chi pensa di non farcela (a scuola o nella vita), ai genitori e a tutti quelli che lavorano nella scuola.
PS: con l'occasione ho creato la voce di Wikipedia dedicata a "Diario di scuola".

Frasi

  • Statisticamente tutto si spiega personalmente tutto si complica
  • È sufficiente un professore – uno solo! – per salvarci da noi stessi e farci dimenticare tutti gli altri.

Scheda del libro

  • Titolo: Diario di scuola
  • Titolo originario: Chagrin d'école
  • Autore: Daniel Pennac
  • Traduzione: Yasmina Melaouah
  • Editore: Feltrinelli
  • Collana: I Narratori
  • Anno: 2008
  • Prima edizione originale: 2007 – Éditions Gallimard
  • Pagine: 241
  • Capitoli: 6
  • ISBN: 880701744X
  • Prezzo: 16,00 euro

Articoli consigliati (in questo sito)

Link

Anobii

Vota quest'articolo

 Ti è piaciuto l'articolo? Votalo su Oknotizie 

AG-Vocabolario: