Il maestro di Pietroburgo di J. M. Coetzee

Russia, ottobre 1869. Fëdor Dostojevskji si reca a Pietroburgo dove il figliastro Pavel è stato trovato morto alla ricerca del perché di tale morte. Ma la ricerca di trasforma in una impietosa autoanalisi prima del proprio rapporto con Pavel poi del proprio rapporto con la vota tout-court. Il grande scrittore si sente vecchio e quest’ultimo colpo del destino sembra improvvisamente spingerlo più in fretta verso la conclusione della sua stessa vita. Eppure il suo corpo, e ancor di più la sua mente, ancora fremono alla ricerca dell’amore e della piacere. Rapporti ed incomprensioni con i figli, rapporti ed incomprensioni con la donna amata. Tutto alla fine si riduce come sempre al tentativo di essere felici (o di difendere la propria felicità). La scrittura è forse una maledizione?

Scheda del libro

  • Autore: J. M. Coetzee
  • Titolo: Il Maestro di Pietroburgo
  • Editore: Super ET, Einaudi
  • Anno, pagine e prezzo: 2005, pp. 220,
  • ISBN: 8806172123
  • Prezzo: 10,5 euro

Articoli collegati

Link

AG-Vocabolario: