Il Maestro e Margherita di Michail Bulgakov

Pura fantasia al potere. In una burocratica e staliniana Mosca anni '30 compare improvvisamente Satana con una piccola corte di servitori crudeli ed improbabili (tra cui spicca Begemot un gatto nero ventriloquo e ingordo) causando il caos nell'intellighenzia letteraria russa. Un romanzo che è una critica spietata della civiltà sovietica che invece di realizzare la società  perfetta ha solo esasperato la grettezza umana ma che è anche la storia di un amore impossibile tra una moglie insoddisfatta, Margherita appunto, ed uno scrittore fallito noto come il Maestro. Un romanzo che si presta a diverse letture e che al suo interno ha parte di un altro romanzo dedicato a Ponzio Pilato. Ma il bello di questo libro è sicuramente la freschezza della scrittura che ne fa uno dei classici più belli della letteratura mondiale.

Michail Bulgakov

Medico e scrittore pare fosse molto amato da Stalin in persone (il che probabilmente gli salvo la vita). Il Maestro e Margherita , il suo romanzo più celebre, fu stampato solo dopo la sua morte.

Scheda del libro

  • Titolo: Il Maestro e Margherita
  • Autore: Michail Bulgakov
  • Traduzione: Vera Dridso
  • Anno: 2005
  • Editore: Einaudi, ET Classici
  • Pagine: 390
  • Prezzo: 8 euro
  • ISBN 8806173731

Articoli consigliati (in questo sito)

Link

Vota quest'articolo

Ti è piaciuto l'articolo? Votalo su Oknotizie 

AG-Vocabolario: