La vista da Castle Rock di Alice Munro

"La vista da Castle Rock", l’ultimo romanzo pubblicato da Alice Munro, è diverso dalle altre opere dell’autrice canadese. Stavolta siamo infatti di fronte ad una doppia raccolta di racconti collegati però da un file rouge: la storia della famiglia Munro. Nei racconti della prima parte sono narrate le origini scozzesi della famiglia della scrittrice canadese ed il titolo del libro prende spunto proprio da una di queste storie: dall'alto della rocca di un castello in Scozia il protagonista crede di vedere l'America in mezzo al mare. Nella seconda parte del libro Alice Munro racconta, attraverso sette racconti, alcuni degli episodi più salienti della sua vita e quindi, idealmente, riprende il filo della storia della sua famiglia. Come al solito una grande scrittura, forti sentimenti, notevoli rappresentazioni. La prima parte "storica" è però una novità nella ormai ampia produzione letteraria di Alice Munro che precedentemente non aveva mai ambientato le sue storie in un passato così lontano. Nuova è anche l’impostazione dell’intera opera che, per la prima volta, assume quasi la fisionomia di "romanzo" e non solo di raccolta di romanzi. Forse l’inizio di una nuova fase nella produzione di Alice Munro?

Scheda del libro

  • Titolo: La vista da Castle Rock
  • Autore: Alice Munro
  • Editore: Einaudi
  • Anno: 2008
  • Traduzione:  Susanna Basso
  • ISBN: 8806175955
  • Collana:     Supercoralli
  • Pagine:     312
  • Costo: 18,5 euro

Articoli consigliati (in questo sito)

Link

Anobii

AG-Vocabolario: