Maruzza Musumeci, di Andrea Camilleri

 Era un po’ che non leggevo nulla di Camilleri e dunque questo Maruzza Musumeci  è stato una bella sorpresa (anche se non inaspettata)! Una favola sul mare, sulle sirene, sull’amore (anche sull’amore apparentemente impossibile). Dico subito che ho letto una bellissima recensione di questo libro sul sito di Sellerio  a cui rimando senza remore. Aggiungo solo un paio di note: non è solo un libro sull’amore ma anche un libro sulla diversità: la diversità del protagonista costretto ad emigrare negli USA dalla Sicilia di fine ottocento e costretto a dormire sotto i cartoni fino a quando non riesce anche lui nel suo piccolo "sogno americano" (ah quando eravano noi gli extracomunitari...); la diversità di Maruzza (e delle sue simili) donna (forse) non umana, moglie (forse) non reale, madre (forse) non terrestre. Poi la diversità tra i due fratelli: Cola completamente umano (ma così diverso dal padre emigrante e contadino: farà l’astronomo e scoprirà una stella) e Rosina così aliena che pure si ameranno fino alla morte. Una favola illumista allora: un invito a comprendere l’altro e gli altri.

Scheda del libro

  • Titolo: Maruzza Musumeci
  • Autore: Andrea Camilleri
  • Anno (1a pubblicazione): 2007
  • Editore: Sellerio, Collana: La memoria
  • Pagine: 151
  • ISBN: 8838922489

Articoli collegati in questo sito

Link

AG-Vocabolario: