Google: DevFest Roma 2014 (Università Roma TRE, 8 novembre 2014)

(This post is part of a serie on GDG Rome DevFest 2014, English translation of this post available here)

locandina2-devfest-2.png
(foto tratte da Google+  e da Twitter)

Ho partecipato, presso il Dipartimento di Ingegneria dell’Università Roma TRE, alla Developer Fest organizzata da Google a Roma l’8 novembre 2014  per farmi un’idea di cosa bolle in pentola nella “miglior azienda del mondo” secondo la classifica Fortune 2014  e di “Great Place to work”.
Ho assistito solo alla conferenza del mattino che aveva un taglio più “filosofico” e non ai “labs” previsti dopo pranzo che consistevano in sessioni pratiche dedicate ai vari ambienti di sviluppo e alle soluzioni di Google.
Entrando in sala mi aspettavo un ambiente un po’ formale (leggi: palloso) come spesso avviene in questi incontri slide-centrici e invece mi sono ritrovato in una specie di mega assemblea allegra e improvvisata dove non sono mancati (legge di Murphy) i soliti imprevisti divertenti: microfono che non funziona, sirena d’allarme antincendio che suona nei momenti meno opportuni, eccetera.
Ecco le mie impressioni e note!

locandina-devFestSmall-2.jpg

Il programma

Il programma, scarno e multicolore come l’home page di Google recitava semplicemente:

  • 9:30 Benvenuto - Paolo Merialdo ed Antonella Blasetti
  • 10:00 Serena Zonca - Virtual Storytelling
  • 10:45 Massimo Chiriatti - Work Games
  • 11:30 Darius Arya - Ancient (and Modern) Rome live
  • 12:15 Sergio Paolini - Il Web e la neurochirurgia
  • 13:00 I Lab e le attività del Gruppo
  • 14:30 I Lab
  • 17:00: Caccia al Tesoro

Paolo Merialdo e Antonella Blasetti : che la festa cominci!

paolo-merialdo.png

Si comincia con Paolo che in qualità di docente dell’Università Roma TRE dà il benvenuti a tutti i presenti.

antonella-blasetti.jpg
Segue Antonella (il “boss” dell’evento) che chiarisce lo spirito della manifestazione: la Google DevFest non è una conferenza ma una festa dove ci si incontra per scambiarsi esperienze, rafforzare motivazioni e progettare attività comuni da fare insieme.
“Non siamo qui solo per parlare di nuove tecnologie” ha sottolineato Antonella “ma in primo luogo per condividere informazioni, capire come cambia il mondo intorno a noi e immaginare insieme come possiamo favorire questo cambiamento anche grazie agli strumenti messi a disposizione da Google”.
Per raggiungere questo obiettivo, ha continuato Antonella “abbiamo tre speaker molto diversi tra loro ma accomunati da due cose:

  1. la passione e l’eccellenza nella loro attività professionale
  2. la necessità di adottare tecnologie innovative per rendere il loro lavoro sempre più di qualità”.

Serena Zonca: Virtual Storytelling

serena-zonca.jpeg

Serena, editor, giornalista, curatrice del sito Autopubblicarsi.it ha condotto una dotta e appassionata presentazione sulla realtà virtuale (VR) proponendo in conclusione un progetto collettivo per la realizzazione di un libro elettronico “immersivo” che permetta cioè al lettore di fruire, a costi contenuti, di una storia con gli strumenti VR oggi già a disposizione (la piattaforma composta da Oculus, Kinect e data-glove).

Testo e slide della presentazione di Serena

  • Serena Zonca, “Virtual Storytelling”, Google DevFest 2014, Roma , 8 novembre 2014

Massimo Chiriatti - Work Games

massimochiriatti.png

Massimo, tecnologo, economista digitale e blogger de Il Sole 24 Ore, ha svolto una simpatica presentazione (qui in pdf, 14 slide, 790 K), sul tema del “mondo del lavoro” e sui rischi/opportunità rappresentati a riguardo dalle nuove tecnologie.
In sintesi, secondo Massimo, occorre abbandonare l’idea di lavorare tutta la vita presso un unico datore di lavoro (anche perché la vita media delle grandi imprese USA è in diminuzione mentre contemporaneamente aumenta l’aspettativa di vita, anche lavorativa, delle persone) ed abituarsi a diventare lavorativamente “nomadi” avendo ben chiaro che la competizione tra coloro che aspirano ad essere assunti si gioca sulla specializzazione delle proprie competenze e sulla capacità di saper “comunicare” la propria expertise anche attraverso i nuovi media digitali.

Le slide della presentazione di Massimo

  • Massimo Chiriatti, “Work Games”, Google DevFest 2014, Roma , 8 novembre 2014 (pdf, 14 slide, 790 K)

Darius Arya - Ancient (and Modern) Rome live

darius-arya.jpg

Darius, architetto, divulgatore, wikipediano, documentarista ed altro  ha illustrato in ital-english il progetto @SaveRome de “The American Institute for Roman Culture”   che intende promuovere il patrimonio culturale attraverso un approccio culturale multichannel: web, video, social media, audiovisivi tradizionali.

I video della presentazione di Darius

Darius Arya per American Institute for Roman Culture :

  • Ancient Rome Live, Introduction (video, circa 2 minuti)
  • Save Rome: Preserving the Eternal City in the 21st Century (video, 7,30 minuti circa)

Sergio Paolini - Il Web e la neurochirurgia

sergio-paolini-2.jpg

Sergio, neurochirurgo, ha presentato una brillante presentazione su come il web ha radicalmente modificato il campo della chirurgia negli ultimi 10 anni sia per quanto riguarda l’interazione medico-paziente sia per quanto riguarda la formazione e la pratica clinica dei medici.
Sergio ha anche evidenziato i limiti e i ritardi dell’Italia in questo campo specie per quanto riguarda l’intervento delle strutture pubbliche.
Secondo Sergio le nuove tecnologie possono giocare un ruolo fondamentale in questo campo: l’ingresso di Internet in sala operatoria sta producendo miglioramenti significativi della pratica medica grazie alla condivisione delle informazioni tra gli operatori; ulteriori passi in avanti sono prevedibili grazie al cosiddetto weareable computing in primis i “Google Glass”.

Le conclusioni

antonella-speaking-2.jpg

La prima parte della Google DevFest 2014 si è chiusa con alcune rapide conclusioni di Antonella Blasetti:

  • siamo qui per costituire una community dove ciascuno possa dare il suo contributo;
  • dobbiamo ragionare in modo nuovo: le soluzioni si costruiscono “dal basso” proponendo azioni comuni;
  • gli “utilizzatori” delle nuove tecnologie spesso sono più avanti in termini di conoscenze dei “tecnici” come hanno dimostrato gli speaker presenti;
  • competenze diverse arricchiscono le soluzioni.

Antonella ha proposto di lavorare pertanto sui progetti lanciati durante gli speech: virtual storytelling e comunicazione integrata sul patrimonio culturale; su quest’ultimo punto si può far riferimento al sito che Google ha realizzato per la città di Marsiglia

I Dev Labs di Google DevFest 2014

tipi-google-2.jpg

Questi i “laboratori” che hanno avuto luogo nel pomeriggio

Contatti & Info

Paolo Merialdo

merialdo@dia.uniroma3.it
https://www.linkedin.com/in/paolomerialdo
http://www.innovactionlab.org/  

Antonella Blasetti

https://plus.google.com/107982651345894973443/posts
https://www.linkedin.com/in/antonellablasetti
https://www.facebook.com/antonella.blasetti
https://twitter.com/blasetta @blasetta

Serena Zonca

Massimo Chiriatti

http://massimochiriatti.nova100.ilsole24ore.com/about
mchiriatti@gmail.com
http://massimochiriatti.nova100.ilsole24ore.com/
https://twitter.com/massimochi  @massimochi

Darius Arya

http://en.wikipedia.org/wiki/Darius_Arya   
http://www.dariusaryadigs.com/
http://romanculture.org/
@SaveRome https://twitter.com/SaveRome

Sergio Paolini

http://gomppublic.uniroma1.it/Docenti/Render.aspx?UID=f956173e-7444-43cc...
https://www.linkedin.com/pub/sergio-paolini/40/443/b1a

Cos’è il Google Developer Group Roma LAB?

Fonte: https://developers.google.com/groups/chapter/110676501469531199993/
Il Google Developer Group Roma LAB (GDG Roma LAB)  è un gruppo di informatici che provengono o lavorano a Roma, nel Lazio o in Abruzzo interessati alle tecniche di sviluppo ed ai progetti innovativi, e quindi a ciò che Google mette a disposizione dei programmatori.
“Ci interessa la tecnologia, ma ancora di più come la tecnologia possa essere utilizzata per migliorare (in meglio) la vita della gente.
Siamo convinti che questo gruppo possa facilitare l'incontro di gente sveglia e preparata per far fiorire idee, discussioni e collaborazioni”.
Ulteriori informazioni sui GDG e sul supporto Google ai programmatori https://developers.google.com/?hl=it .

Le slide & i video

  • Serena Zonca, “Virtual Storytelling”, Google DevFest 2014, Roma , 8 novembre 2014
  • Massimo Chiriatti, “Work Games”, Google DevFest 2014, Roma , 8 novembre 2014 (pdf, 14 slide, 790 K)
  • Darius Arya per American Institute for Roman Culture :
    • Ancient Rome Live, Introduction (video, circa 2 minuti)
    • Save Rome: Preserving the Eternal City in the 21st Century (video, 7,30 minuti circa)

Articoli collegati